201812.30
0
0

Le indagini coniugali

Indagini coniugali e l’investigatore.

Dalle ultime statistiche Istat emerge che nel 2009 le separazioni ed i divorzi hanno subito un incremento rispettivamente del 2,1% e dello 0,2% rispetto all’anno precedente. I due  fenomeni come ormai risaputo sono in costante crescita.

I conflitti familiari hanno sempre rappresentato un ambito d’intervento privilegiato dell’investigatore privato; forse l’aspetto meno noto è che in questi frangenti, l’attività dell’investigatore può costituire un aiuto prezioso, sia nella salvaguardia della famiglia, sia nel fornire a mogli e mariti separati elementi utili alla tutela dei propri diritti e di quelli dei figli se e quando l’altro non adempia ai propri obblighi.

Le famiglie in questi ultimi decenni hanno subito forti trasformazioni, la donna ha nuovi ruoli ed i contrasti per l’affidamento dei figli e per l’assegnazione della casa coniugale in fase di separazione hanno sensibilmente modificato le tipologie delle indagini coniugali. In contrasto con il passato, abbiamo sempre maggiormente domande da parte del partner maschile che più spesso è la parte più in difficoltà della coppia perché costretto a lasciare la casa coniugale, versare un consistente assegno di mantenimento ed avere un rapporto saltuario con i propri figli.

Le finalità delle indagini sono cambiate, non vengono più richieste per questioni di tradimenti ma soprattutto per rintracciare redditi occulti, utili a calcolare l’assegno di mantenimento a favore del coniuge più debole per risolvere i sempre più diffusi litigi dei genitori nell’affidamento dei figli, oppure per scoprire casi di circonvenzione di anziani o malati da parte di badanti senza scrupoli che cercano di carpirne l’eredità.

Fondamentale è, da parte del cittadino comune, di non intervenire autonomamente in quanto l’investigatore oltre ad essere in possesso di regolare licenza investigativa rilasciata dal prefetto e di essere preparato ad affrontare professionalmente anche circostanze che possono essere diventare pericolose. Si ricorda che la persona priva di licenza può anche incorrere in denunce penali per stalking per essersi improvvisato detective.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *